terapia craniosacrale

Terapia craniosacrale

La Terapia Craniosacrale trae le sue origini dall’osteopatia; è un approccio terapeutico manuale, delicato e profondo, che valuta e incrementa la funzione del sistema craniosacrale, ossia il sistema corporeo che comprende le meningi (membrane) e il liquido cerebrospinale che entrambi circondano e proteggono il sistema nervoso centrale (cervello, cervelletto e midollo spinale).

L’applicazione della tecnica craniosacrale facilita il processo riabilitativo del paziente, allenta le tensioni del sistema fasciale, ristabilisce l’equilibrio e l’armonia nei tessuti danneggiati da eventi patologici o traumatici e aiuta la persona a ritrovare la naturale funzionalità e il regolare flusso del liquido cefalorachidiano nelle zone di disfunzione del corpo.

Il terapista, mediante un contatto manuale dolce e leggero, è in grado di intervenire sull’intero organismo stimolando le risorse vitali dell’individuo che sono le qualità fondamentali che gli permettono di reagire con efficacia agli eventi di disturbo provenienti sia dall’ambiente esterno sia da quello interno.

Facilita quindi la naturale capacità di auto-guarigione e di auto-rigenerazione del corpo.

Ci si può avvicinare a tale trattamento in caso di disturbi o patologie di origine fisica e psicologica perché agisce sul sistema nervoso influenzando il sistema ormonale e quello immunitario e inoltre riarmonizza gli stati emotivi favorendo uno stato di rilassamento profondo e di benessere generale.

La Terapia craniosacrale è indicata principalmente negli stati di ansia, insonnia, negli stati di stress cronico, nei traumi fisici, nei dolori posturali, nel mal di testa, nelle nevralgie, nei problemi respiratori, digestivi e neurovegetativi ecc.

Share by: